Salute: Gli attacchi di rabbia aumentano il rischio infarto

Rabbia – “Devi stare molto calmo“, ha ragione Neffa a ricordarci di mantenere la calma. Un recente studio ha dimostrato che la rabbia incontrollata può precedere un episodio cardiovascolare, e in alcuni casi, ne è addirittura la causa scatenante. Il carattere irascibile di alcune persone, che tendono ad arrabbiarsi anche più volte al giorno, può aumentare il rischio di incorrere in patologie come infarto ed ictus. La conferma di quanto vi stiamo dicendo, arriva da uno studio statunitense pubblicato sull’European Heart Journal.

Il team di ricercatori ha identificato come “pericoloso” il periodo di tempo di circa due ore dopo un attacco di rabbia. In questo lasso di tempo è infatti più probabile che possa insorgere un infarto o un ictus. Come dimostrato dagli esperimenti svolti, nelle due ore immediatamente successive a uno scoppio di rabbia, il rischio di un attacco di cuore aumenta di quasi cinque volte e quello di ictus di tre volte. Gli studiosi dell’Harvard School of Public Health, che hanno condotto questa indagine, spiegano anche che è necessario indagare più a fondo per capire la natura di questo legame, e scoprire se le strategie anti-stress mirate potrebbero evitare il problema.

Ovviamente il rischio ictus ed infarto aumenta nei soggetti che tendono ad avere molti attacchi di rabbia al giorno. Le persone che ne hanno uno una volta ogni tanto, (ad esempio una volta al mese) hanno una bassa probabilità di incorrere in patologie cardiovascolari. Inoltre, ad aumentare il rischio infarto, oltre alla rabbia, c’è lo stress. Le persone particolarmente iraconde tendono a combattere lo stress mediante fumo ed alcool che, associati alle esplosioni di rabbia, aumentano esponenzialmente i rischi cardiovascolari.

Una soluzione valida che aiuta a ridurre stress e attacchi d’ira, secondo gli esperti, è la pratica dello yoga. Alcune ricerche hanno già dimostrato che lo yoga e la meditazione aiutano notevolmente a ridurre le cause di stress e quindi i rischi ictus e infarto. Quando sentite salire un attacco di rabbia, prendetevi 10 secondi per respirare a fondo e rilassarvi prima di “esplodere”. Vedrete che rilassarvi vi aiuterà a pensare più lucidamente e ad evitare di arrabbiarvi.

Share Button
  • rabbia

Comments are closed.