COMUNE di FRIGNANO
Provincia di Caserta C.so Vittorio Emanuele IL, 78-81030 – Frignano (CE)
Tel. 081/8124501 – fax -081/8124513-C.C. – 81002050615 e-mail: vigilanza ambientefrignano a gmail.com Pec: vigilanza ambiente une comune trignano.ce.it
Profilo del Committente: www.comune frignano.ce.it

ORDINANZA DEL SINDACO
N. 8 del 09/06/2022 OGGETTO: Chiusura Via Nino Bixio, per la esecuzione dei lavori di “Manutenzione straordinaria di via Nino Bixio”.

IL VICESINDACO PREMESSO CHE:
In data 10/06/2022 iniziano i lavori di “Manutenzione straordinaria di via Nino Bixio” con rifacimento
del tappetino dell’asfalto. TENUTO CONTO

Che la situazione di che trattasi non può essere gestita in presenza di traffico veicolare;
VISTI gli artt. 50 e 54 del D.Lgs. 18.08.2000, n. 267; VISTO il vigente statuto comunale VISTO il D.P.R. 495/1992, ad oggetto: regolamento di attuazione nuovo codice della strada, con le modifiche apportate dal D.L. 16 luglio 2020, n. 76 convertito con modificazioni dalla L. 11 settembre 2020, n. 120. Tanto premesso e considerato

Comune di Frignano Prot. N.0007193 del 09-06-2022 – interno

ORDINA
Per le motivazioni di cui in premessa la chiusura al traffico veicolare di Via Nino Bixio nelle giornate:

10/06/2022 dalle ore 08:00 alle ore 15:00
13/06/2022 dalle ore 08:00 alle ore 15:00
14/06/2022 dalle ore 08:00 alle ore 15:00
15/06/2022 dalle ore 08:00 alle ore 15:00
16/06/2022 dalle ore 08:00 alle ore 15:00

AVVERTE
1. Gli agenti della Polizia Municipale e delle altre Forze dell’Ordine in genere sono incaricate di curarne
l’applicazione e l’osservanza della presente Ordinanza; 2. Contro i contravventori della presente Ordinanza sarà proceduto tramite sanzioni penali e amministrative dettate dalle orme del regolamento di attuazione nuovo codice della strada – D.P.R. 495/1992 – con le modifiche apportate dal D.L. 16 luglio 2020, n. 76 convertito con modificazioni dalla L. 11 settembre 2020, n. 120; 3. Ai sensi dell’art. 3 comma 4 della legge 241/90 avverso la presente ordinanza è ammesso entro il termine di 60 giorni dalla notifica, il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale o in via alternativa, il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, da proporre entro 120 giorni dalla data della notifica.