IN DATA 08/09/2020 I casi di infezione sono saliti a 17 nel nostro Paese

L’Onorevole Giuseppe Buompane: incontro proficuo con il Vice Prefetto Dott.ssa Luigia Sorrentino

<<Ieri mattina ho incontrato il Commissario Prefettizio dell’Amministrazione Comunale di Frignano, Vice Prefetto Dott.ssa Luigia Sorrentino per un saluto istituzionale. Durante l’incontro si è parlato di alcune questioni di grande interesse per la comunità frignanese.>> Lo dichiara l’Onorevole Giuseppe Buompane, componente della commissione Bilancio alla Camera dei deputati.

Buompane prosegue
La prima questione affrontata con il Commissario Prefettizio ha riguardato la situazione dei contagi da COVID-19
, nonché l’attività di informazione alla cittadinanza in merito all’andamento dei casi sul territorio comunale. È stata richiesta una maggiore attenzione in merito all’elemento “comunicazione” fortemente sentito dalla comunità.

Si è colta l’occasione per suggerire l’adozione di canali di comunicazione anche meno istituzionali ma più vicini al cittadino. Si è posta, poi, l’attenzione sulla situazione economico-finanziaria dell’Ente.

Il Commissario Prefettizio ha confermato le criticità già evidenziate dalla ragioneria comunale e ha garantito di fare il possibile affinché si possa evitare il verificarsi del dissesto con tutte le conseguenze ad esso connesse. Il Vice Prefetto ha, altresì, sottolineato che il risultato dell’azione volta ad evitare il dissesto sarà inevitabilmente legato all’evolversi dei contenziosi che pendono e che vedono il Comune di Frignano parte in causa.

Un altro argomento di cui si è parlato durante l’incontro istituzionale è stato quello relativo all’avvio delle attività scolastiche, anch’esso fortemente sentito dalla comunità locale. Il commissario ha fatto presente che alla modalità dei doppi turni si dovrà inevitabilmente far ricorso qualora non dovessero arrivare i banchi monoposto entro la data fissata per l’inizio dell’anno scolastico.

I banchi per l’istituto comprensivo Luca Tozzi, ha precisato il Commissario, sono stati oggetto di una gara bandita dalla vecchia amministrazione con fondi ministeriali; quindi non fanno parte di quelli gestiti a livello nazionale dal Commissario Arcuri.  Confido che il Commissario farà il possibile per assicurare che i tempi di consegna della ditta vincitrice del bando comunale siano confacenti con l’inizio delle attività didattiche così da evitare alle famiglie le difficoltà che i doppi turni inevitabilmente porterebbero con sé.>>