Citando L’Anno che verrà di Lucio Dalla “ Caro Amico ti scrivo, così mi distraggo un po’!

Come una lettera ad un amico partito ed ormai lontano, vogliamo raccontare cosa sta accadendo nel nostro paese.

In questo ultimo scorcio di 2020, in attesa di un Natale sicuramente diverso dagli altri anni, i nostri concittadini non possono che riporre nel 2021 tutti i migliori auspici. Il 2021 sarà l’anno del vaccino anti covid-19, sarà il momento di ritornare finalmente a scuola e sarà l’anno per rivedere una classe politica che riprende ad amministrare il nostro paese dopo un periodo di commissariamento.

Non bastava per i Frignanesi la Pandemia dovuta al Covid19, ma un Commissariamento dell’ente voluto dallo stesso Sindaco Piatto è stata un’ulteriore batosta per i cittadini che si sono ritrovati a fronteggiare un’emergenza senza riferimenti locali, con il Commissario Prefettizio occupato alla gestione ordinaria dell’ente. Una scelta fatta da Piatto, scellerata per la maggioranza dei Frignanesi, che probabilmente risulterà il tallone d’Achille per i suoi fedelissimi che, sicura di una sconfitta elettorale, hanno appoggiato la scelta del Commissariamento.

In una Piazza Virtuale, dove si inizia con il Toto Sindaco ed i probabili schieramenti, arrivano voci dei seguaci di Piatto dove è già scontro per il Candidato Sindaco, con l’ex consigliere Provinciale Francesco Pagano favorito sull’eterno vicesindaco Vincenzo Mastroianni che tenta da più di 20 anni nel vano tentativo di proporsi a Sindaco.

Il movimento 5 stelle già avviato con le consultazioni tra gli iscritti sotto la supervisione dell’Onorevole Buompane. La linea politica nazionale sembra non riuscire a penetrare nel tessuto locale. Al momento sembra difficile una lista sotto il simbolo del movimento, molto più probabile il posizionamento in un progetto civico con la candidatura dei giovani promettenti molto attivi sul web.

Tutto da costruire invece tra coloro che sono stati all’opposizione nella passata consiliatura come il Prof. Santarpia e consiglieri di maggioranza poi passati all’opposizione negli ultimi mesi come Katia Magliulo e Giuseppe Seguino. Mentre personalità che hanno già ricoperto la carica di Sindaco come il Prof. Lucio Santarpia ed il Dott. Vincenzo Magliulo non hanno ancora sciolto le riserve su una loro riproposizione alla carica di Sindaco, pare sempre più probabile la presenza dell’Ing. Carlo Maisto attuale Commissario del Consorzio di Bonifica Volturno e segretario cittadino del PD locale. Quest ultimo, dicono stia promuovendo la nascita di un patto civico che , guardando oltre i partiti come dimostra anche la presenza del referente di Fratelli d’Italia l’ing. Nicola Montefusco che lascia spazio ad una grande intesa con altri esponenti come il Dott. Vincenzo Natale, il Dott. Marco Petito e lo stesso Giuseppe Seguino.

Seguino potrebbe convogliare con la sua candidatura a Sindaco anche i sostenitori della candidata alle scorse regionali Caterina Sagliano.  Tutti ricordano l’ultimo consiglio comunale dove, in una lettera al Consigliere Seguino, l’ormai ex Sindaco Piatto dichiarava di preferir lasciare il comune nelle mani del Commissario anziché in quelle di Seguino forte di un consenso popolare notevole.

L’anno che verrà per Frignano nella speranza che il Commissario Prefettizio, sulla scia degli stessi Sindaci dell’agro aversano rafforzi la rete del C.O.C. dando la possibilità di fornire assistenza ai cittadini positivi al covid-19.

Luca Marino
Blogger di Frignano News
Sempre al servizio del Cittadino senza scopo di lucro e gratuitamente da 9 Anni