È stato chiesto il rinvio a giudizio per l’uomo e l’udienza preliminare si terrà a novembre

FRIGNANO – È stata calendarizzata per la metà di novembre la data dell’udienza preliminare nel processo a carico di Carmine Cascio, 34enne accusato di estorsione, truffa e violenza sessuale.

L’uomo era stato arrestato il 6 aprile scorso perché, fingendosi un sottufficiale dei carabinieri, ma anche un funzionario parlamentare e membro addirittura dei servizi segreti, era riuscito a estorcere denaro e gioielli a una donna cinquantenne di Frignano, promettendo in cambio un posto di lavoro in Vaticano per il figlio di lei.

A Cascio viene contestata la violenza sessuale nei confronti della vittima, minacciata del fatto che, se non avesse pagato, sarebbero state divulgate foto e video intimi della loro relazione segreta.
fonte