Frignano: Uomo trovato morto mentre era agli arresti domiciliari

Tragedia all’alba nell’agro aversano. Un uomo di 56 anni, Corrado Di Rosa, è morto nell’abitazione dei familiari dove era ristretto al regime degli arresti domiciliari: il dramma è avvenuto in via della Conciliazione a Frignano. L’allarme è scattato poco prima delle 7 del mattino ed è stato lanciato proprio dai parenti.

Sul posto sono giunti i sanitari del 118 ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Il tutto è riconducibile a cause naturali, probabilmente un malore che ha colpito lo stesso Di Rosa durante la notte. Della vicenda sono stati informati anche i carabinieri della locale stazione che si occupavano del controllo periodico.

A Di Rosa, coinvolto lo scorso 16 ottobre in una recente inchiesta della Guardia di Finanza sul contrabbando di sigarette, erano stati concessi gli arresti domiciliari nell’abitazione dei parenti a Frignano. L’uomo è residente a Mondragone ma era stata fissata un’altra dimora per la detenzione casalinga, in quanto anche i suoi figli Nicola, Antonio e Sebastiano era stati coinvolti nell’inchiesta.

Corrado Di Rosa era stato accusato di aver aiutato proprio i figli nel business ed era in attesa di processo. Il malore fatale gli ha impedito anche di difendersi nelle aule di giustizia. La sua salma, accertata la causa naturale del decesso, è stata prelevata dalla ditta di onoranze funebri Cerullo.

  • via-conciliazione-frignano-corrado-di-rosa-jpg
  • frignano-trovato-morto-in-casa

Comments are closed.