L’età media degli esseri umani è diminuita drasticamente negli ultimi decenni. Le cause possono essere attribuite alla cattiva alimentazione, all’inquinamento, ai cambiamenti climatici e tanti altri fattori che prederemo in considerazione nei prossimi articoli.

C’è invece, chi non ha risentito per niente di tutti questi fattori a noi ostici e continua la propria vita “bicentenaria” ed oltre. Sono specie che ancora oggi popolano il nostro pianeta e che abbiamo la possibilità di incontrare ogni giorno.   

ALLOCYTTUS VERRUCOSUS
Persino l’ultimo della lista, un pesce noto come Allocyttus verrucosus, batte di gran lunga il più longevo tra gli umani. La creatura dalla forma a diamante, che si nutre di piccoli pesci e crostacei nelle acque oceaniche superficiali, può vivere fino a 140 anni: 23 anni in più rispetto alla più anziana “nonna” terrestre, morta in Giappone.

PESCE SPECCHIO ATLANTICO
Al nono posto un’altra creatura marina: come vedremo, sono acquatiche molte delle creature più longeve del pianeta. Il pesce specchio atlantico (Hoplostethus atlanticus), diffuso negli oceani Pacifico, Atlantico e Indiano, può vivere fino a 149 anni. Forse, una delle ragioni della sopravvivenza record è da ricercare nella lentezza di crescita e maturazione dell’animale, che impiega 20 anni per raggiungere il completo sviluppo sessuale. La lentezza di crescita e riproduttiva è uno dei tratti ricorrenti negli animali così longevi.

TARTARUGA GIGANTE DI ALDABRA
Usciamo dall’acqua, anche se di poco, per incontrare il primo terrestre della lista, la tartaruga Aldabrachelys gigantea, originaria dell’atollo omonimo nell’arcipelago delle Seychelles. Questi animali possono vivere fino a 152 anni, e depongono uova una volta ogni due.

STORIONE DEI LAGHI
Anche l’Acipenser fulvescens può sopravvivere fino a 152 anni. Le femmine di questo pesce d’acqua dolce diffuso in Nord America impiegano dai 14 ai 33 anni soltanto per raggiungere la maturità di riproduttiva, e depongono uova solo ogni 4-9 anni. In confronto, la trota iridea, diffusa nello stesso habitat, matura in 2-3 anni, e vive appena 11 anni.

SEBASTES BOREALIS
Questo pesce diffuso dalle acque sudorientali della Kamchatka russa fino a quelle californiane può arrivare a 157 anni di vita. Sempre che non sia pescato prima: la pesca commerciale del pesce osseo nel Golfo di Alaska è diffusa dagli anni ’60. Il bestione può superare il metro di lunghezza, per 20 kg di peso.

TARTARUGA DELLE GALÁPAGOS
Con la Chelonoidis nigra, endemica dell’arcipelago del Sud America, facciamo un salto di qualità: il rettile, che raggiunge i 400 kg di peso, può arrivare a 177 anni, con un’aspettativa di vita minima stimata intorno ai 150 anni.

RICCIO ROSSO DI MARE
Sarà la dieta a base di alghe, o l’esoscheletro acuminato che permette di difendersi dai predatori: fatto sta che il Mesocentrotus franciscanus può vivere fino a 200 anni e conquista il quarto posto di questa inusuale classifica.

SEBASTES ALEUTIANUS
Un altro pesce osseo della famiglia dei Sebastidae si colloca al terzo posto: il Sebastes aleutianus (qui in un’illustrazione) un pesce solitario diffuso nel Nord Pacifico, può vivere fino a 205 anni. È infatti considerato il pesce più longevo del nostro pianeta.

BALENA DELLA GROENLANDIA
A tenere alto l’onore dei cetacei ci pensa la Balaena mysticetus, nota anche come balena artica, che può nuotare nelle acque artiche anche per 211 anni. L’animale può raggiungere i 20 metri di lunghezza, per 152 tonnellate di peso. Non è la stazza, ma l’alimentazione, ad accomunare la balena, seconda nella nostra classifica, all’animale più longevo in assoluto…

VONGOLA OCEANICA
Il più anziano esemplare di vongola oceanica (Arctica islandica) mai ritrovato aveva più di 400 anni: di gran lunga l’età più ragguardevole mai raggiunta da un animale terrestre. Al bivalve, pescato nei mari islandesi nel 2006, era stata data un’età iniziale di 405-410 anni; ma ulteriori analisi gli hanno attribuito 507 anni. La vongola, soprannominata “Ming”, è stata uccisa per errore dagli scienziati che stavano tentando di determinarne l’età.

Immaginate di vivere per più di 400 anni sullo stesso pianeta. Cosa fareste per tutto questo tempo?