Intervista di Frignano News
All’AGORA’ 5 STELLE

1) – Siete un gruppo giovane e qualcuno direbbe inesperto, vi presenterete alla prossima competizione elettorale?

Prima di essere un’associazione, siamo innanzitutto un gruppo di Frignanesi che si batte per la propria comunità offrendo quotidianamente il proprio contributo all’insegna della trasparenza e dalla collaborazione. L’attivismo manifestato attraverso le decine di istanze depositate e le numerose battaglie contro lo spreco di denaro pubblico, da un lato ci hanno forgiato e dall’altro ha permesso a tanti cittadini di avvicinarsi alle nostre attività. È stato questo il punto di partenza da cui costruiamo un’alternativa credibile alle solite facce, ai soliti giochi, alle solite manfrine di cui i frignanesi sono, giustamente, stanchi. Perciò saremo presenti alle Elezioni Comunali con un mix giusto che finalmente guarda alla partecipazione attiva dei giovani alla vita politica e allo stesso tempo vede presenti personalità dotate di giusta esperienza e competenza.

2) – Escludendo le regionali e il referendum costituzionale, non avete mai affrontato una competizione elettorale così difficile come le comunali, pensate che questo sia per voi un vantaggio o un svantaggio?

La politica non è mai una questione di vantaggio o svantaggio, e neppure di calcoli. Bisogna avere il coraggio di dire che un’amministrazione senza il contributo attivo dei cittadini, senza un’attività costante di trasparenza e dedizione non è più politica ma un ricettacolo di interessi personali. Se per anni non ci si è preoccupati di offrire un concreto sostegno a quella parte di comunità frignanese più debole significa semplicemente che siamo di fronte a un fallimento totale delle amministrazioni che hanno governato Frignano negli ultimi anni; un inesistente supporto alle fasce deboli attraverso progetti di ogni genere, di supporto, cura, azioni educative e inclusione. I servizi sociali esistono solo sulla carta e Frignano è piena di famiglie dimenticate. Allo stesso tempo, se per troppi anni gli uffici comunali non sono stati organizzati in maniera adeguata, così da permettere ad un imprenditore di essere seguito ad ogni passo in maniera collaborativa e trasparente, succede che chiunque voglia investire nel nostro patrimonio comunale si ritrovi ad allontanarsi, o peggio ancora, a scendere a compromessi. Pertanto, le Elezioni Comunali sono un momento di partecipazione diretta di ciascun cittadino, un’esperienza coinvolgente che condurremo in maniera libera e senza condizionamenti, che sappiamo bene in che posizione hanno collocato Frignano negli ultimi anni.

3) – Quale fetta dell’elettorato Frignanese pensate di catturare?

Come già ribadito, sarà un percorso partecipato e trasparente che vedrà bussare alle abitazioni di ogni cittadino. Come figli, genitori e nonni abbiamo bisogno di costruire, in maniera indistinta, una Frignano che lavori innanzitutto sui servizi essenziali, dalla gestione dei rifiuti alla manutenzione di strade e infrastrutture; su proposte che siano realistiche e non che si parli senza alcuna base di radicale cambiamento. Oggi ci ritroviamo con un Comune fortemente indebitato a causa di scelte precedenti evidentemente sbagliate e l’atto più rivoluzionario sarà avere un’amministrazione ligia che come prima cosa riorganizzerà gli innumerevoli servizi per cui le famiglie ogni anno sborsano centinaia e centinaia di denaro. Abbiamo le idee chiare ed il nostro elettorato, dunque, si colloca verso questa direzione. Noi siamo pronti, qualcuno no?

4) – In che modo avverrà la composizione della lista e la scrittura del programma elettorale?

Dalla prossima settimana partiremo con delle riunioni pubbliche in cui ci saranno ospiti che attraverso degli interventi tecnici ci aiuteranno a consolidare una proposta politica chiara e visibile a tutti i frignanesi. Ogni riunione avrà un tema preciso su cui intervenire e dibattere, ciascuna sarà aperta al pubblico e sarà data la possibilità ai cittadini di intervenire e sottoporre proposte ai presenti. Allo stesso tempo ci doteremo di questionari online che potranno essere compilati da tutti al fine di perfezionare le tematiche più impellenti. Al termine di tale ciclo seguirà un periodo di consultazioni in vista della competizione elettorale. Considerato il divieto di assembramento, le riunioni saranno organizzate attraverso la piattaforma ZOOM: nei prossimi giorni pubblicheremo tutte le informazioni in merito, per cui invitiamo tutti i lettori di FrignanoNews a seguirci sulla nostra pagina Facebook “Agrà 5 Stelle – Frignano” e sul nostro profilo Instagram @agora5stellefrignano!

5) – Qual è il vostro rapporto con il MoVimento 5 Stelle, cosa ne pensate di questa fase difficile che sta attraversando?

Il nostro gruppo ispira la propria azione civica ai valori ed alla linea politica del MoVimento 5 Stelle. Infatti, coi portavoce c’è sempre stato un rapporto diretto sin dal 2014, anno in cui nacque il nostro gruppo. Tale considerazione ci fu anche in occasione dell’inaugurazione della nostra sede in Piazza della Repubblica, in cui presenziarono portavoce ed attivisti dall’intera Regione, tra cui il Ministro agli Esteri Luigi Di Maio. Non solo, ricordiamo piacevolmente l’incontro con alcuni imprenditori agricoli di Frignano sulla coltivazione della canapa che offre sbocchi occupazionali non indifferenti, con la stessa Valeria Ciarambino prima e poi con Giuseppe L’Abbate, Sottosegretario al Ministero delle Politiche Agricole. Abbiamo lavorato su un modello di attivismo locale che ci ha portato molte soddisfazioni e ci ha reso orgogliosi dei risultati politici ottenuti. I momenti difficili sono naturali e quando sei al Governo necessariamente hai bisogno di affrontare scelte responsabili, talvolta difficili ma comunque doverose.

6) – Molti Frignanesi credono che voi non siete autonomi nella comunicazione, ma dipendenti da Giuseppe Buompane che ovviamente decide per voi cosa dire e cosa fare sul territorio. Questa voce è vera? Buompane interferisce sulle vostre iniziative o progetti futuri?

Non sappiamo cosa significhi dipendere ed essere manovrati da qualcuno, specialmente in ottica politica. Il nostro progetto mira proprio a spazzare via logiche di questo tipo. Giuseppe Buompane, prima di essere un portavoce alla Camera dei Deputati del MoVimento 5 Stelle è stato ed è, in primis, un attivista sin dalla nascita del MoVimento e tuttora un componente dell’Agorà 5 StelleFrignano. È una risorsa attiva non solo per il progetto condiviso ma per l’intera comunità, dimostrando la propria disponibilità sia all’amministrazione comunale dimissionaria che all’attuale Commissario Prefettizio. È proprio assieme al suo contributo che oggi, tutti assieme, ci accingiamo a costruire una valida alternativa alla politica dello spreco e dell’indebitamento. Niente di più, niente di meno.

Un sentito ringraziamento all’instancabile lavoro di informazione quotidiana che fa Frignano News. Grazie per averci concesso questo spazio.
A presto!

Share Button