Risposta di Agorà 5 Stelle, Consigliere Mastroianni lei è un figurante, si doveva soffermare sulla lettura della delibera del’8/5/2020

Gent.le consigliere Mastroianni, prendiamo atto che lei intenda rappresentare l’amministrazione comunale non avendo altro ruolo se non di consigliere comunale di maggioranza e non componente della Giunta Comunale. Rilevato il suo ruolo di figurante, è opportuno addentrarsi nei fatti affinché si faccia chiarezza e non si cada in personalismi che diversamente non appartengono a questo gruppo.

In qualità di figurante dell’amministrazione comunale avrebbe dovuto soffermarsi minuziosamente sulla lettura della Delibera di Giunta, in data 08/05/2020, nella quale è specificato che il riconoscimento del debito è onnicomprensivo di interessi: è indicato sia nella delibera a firma degli assessori che nell’atto di transizione.
Dunque, l’amministrazione comunale afferma di aver voluto produrre, consapevolmente, un debito con interessi a danno delle casse cittadine. In più, lei ritiene che questo sia un atteggiamento – fatto passare per prassi – comune ad altre realtà limitrofe, come Parete, San Marcellino e Villa Literno; ebbene le questioni da constatare risultano più di una.

La prima, più lampante, che questa amministrazione opererebbe per conto e nell’interesse dei cittadini di Frignano prendendo ad esempio chi si rende responsabile di inadempienze, ma i frignanesi meritano degli esempi virtuosi. Su questo punto ci teniamo ad evidenziare la diversità di vedute tra l’amministrazione comunale ed il gruppo Agorà 5 Stelle

Frignano: preferiamo non prendere come modello chi risulta inadempiente e non assolve ai propri doveri.
Seconda, tra le tre realtà comunali che lei ha citato soltanto una si avvicina a quella frignanese ed è il Comune di Parete, che è di oltre 3.000 abitanti più grande del nostro; per gli altri comuni si parla di oltre 5.000 abitanti. Dovrebbe sapere che la densità abitativa di un Comune è un fattore influente per la determinazione di un debito.

Terza, ci duole dirlo ma sempre all’interno della Delibera di Giunta, in data 08/05/2020, viene menzionato che fu il Comune di Lusciano a sollecitare più volte il Comune di Frignano attraverso azioni legali nel pagamento, intimando di pagare con regolarità, pena la decadenza immediata dell’accordo e successivo ricorso alle autorità giudiziarie. Un ulteriore procedimento giudiziario che le casse comunali non avrebbero potuto sostenere. Lo stesso che il Comune di Lusciano avvisa di attivare qualora non vi dovesse essere il rispetto di tale accordo preso. Già, perché al punto 4 dell’accordo Transattivo è stato inserito a chiari lettere la clausola, che prevede la decadenza immediata dell’accordo e il ricorso alle autorità competenti anche in presenza di UN SOLO CANONE non onorato. Ormai abbiamo perso ogni credibilità in merito alla solvibilità delle nostre obbligazioni, poco credibili agli occhi di chi ci guarda e dei nostri pari.

È opportuno ricordarle che siete a scadenza di mandato e da cittadini abbiamo il dovere di esprimere il nostro punto di vista, che sia critico e propositivo. Per cui, liberamente è da ritenere che si tratta di una gestione della Cosa Pubblica all’insegna dell’indebitamento; sprezzante di principi di efficienza, efficacia ed economicità.

Tutti aspetti che dovrebbero segnare l’operato di amministratori pubblici.

Agorà 5 Stelle – Frignano

  • VINCENZO-MASTROIANNI-AGORà-5-STELLE-FRIGNANO

Comments are closed.