Un Consiglio salvavita per la Stagione Estiva

Un consiglio molto utile per la stagione estiva, mentre si è in spiaggia questa estate imparate a osservare il mare, saper riconoscere una corrente di RISACCA vi potrebbe salvare la vita!!! Sapete che cosa è una corrente di risacca?

Probabilmente tutti l’abbiamo vista, ma senza essere consapevoli del pericolo che correvamo ,l’mmagine allegata può darci delle preziose indicazioni quindi FISSATELA BENE IN MENTE!!

Quando si vedono le onde e poi una piccola porzione delle onde “piatte” in mezzo c’è una corrente risacca. In quell’area l’ acqua si muove in direzione opposta quindi chi si trova in quell’area viene “risucchiato” verso il mare. Quindi state lontano da queste zone! Questo non è un posto tranquillo per uscire con i bambini piccoli, ma anche per gli adulti!!! Si prega di condividere e magari l’informazione potrà risparmiare la vita di qualcuno..

LA RISACCA

Si tratta di un intenso flusso d’acqua causato dal moto ondoso del mare che si forma davanti alla spiaggia. L’accumulo d’acqua lungo la costa provoca un aumento di pressione che deve essere compensato da un flusso di ritorno che si dirige dalla riva verso il largo ad elevata velocità trascinando con sé tutto ciò che incontra.

COME SI FORMANO

Processo di formazione.
Tali correnti si creano prevalentemente negli specchi di mare davanti alle spiagge sabbiose soprattutto quando sono delimitate da promontori rocciosi, formando spesso dei canaloni sul fondale che rendono ancora più pericoloso il loro manifestarsi.
Pericoli

Alcune volte a causa della loro forza si possono rivelare molto pericolose. Si viene risucchiati e trascinati senza tregua verso il largo. La loro elevata velocità, anche oltre 9 km/h, rende difficile mettersi in salvo anche ai nuotatori più esperti.

COME RICONOSCERLE

Guardando la superficie dell’acqua si può intuire l’esistenza di una corrente diretta verso il largo. In quei punti la superficie dell’acqua è insolitamente liscia ed ondulata. Inoltre le onde sono come spezzate in presenza di una forte corrente di ritorno. Si può anche riconoscere la presenza di queste correnti di risacca guardando il profilo della spiaggia che tenderà ad assumere la forma di una sequenze di insenature più o meno grandi a seconda della forza della mareggiata piuttosto che quella lineare tipica della bonaccia. I punti pericolosi, cioè quelli di risucchio, corrispondono ai confini tra un’insenatura e l’altra e quindi da evitare durante il nuoto.

COME METTERSI IN SALVO

Nel caso in cui si finisse in una tale corrente, il metodo più giusto per difendersi è nuotare parallelamente alla costa senza sprecare preziose energie cercando di raggiungere direttamente la riva. Contrastare una tale forte corrente è infatti estremamente lungo e faticoso, molto meglio uscirne lateralmente quanto prima.

LUOGHI INTERESSATI

I luoghi in cui si manifestano queste correnti, sono spesso noti e ben segnalati da cartelli di pericolo, anche se è sempre meglio non entrare in acqua quando il mare è molto agitato o quando è presente la bandierina rossa di pericolo.
Fonte WIki

  • risacca marina

Comments are closed.