Frignano: In caso di calamità naturali, siamo abbandonati a noi stessi

Un nostro lettore ha preso subito la palla al balzo per segnalare a noi dopo aver letto il fax arrivato al Comune di Frignano e caricato nel giorni scorsi sull’albo pretorio.
Il lettore ci ha scritto 2 righe facendoci notare i gravissimi problemi di sicurezza del nostro Paese.

Data Protocollo: 21-01-2014 Protocollo: 2014.0041011 I 677
Situazione aggiornata alle ore 07:53 del giorno 21-01-2014

Nessuno stato di allerta

“Ai sensi del D,P.R.C. 30 giugno 2005 n. 299, si invita l’Ente in indirizzo ad adottare le azioni previste dalle rispettive Pianificazioni di Emergenza per la salvaguardia della pubblica e privata incolumità, valutando la reale situazione del territorio ed avendo cura di informare tempestivamente la SORU circa eventuali emergenze in atto e le obiettive esigenze per fronteggiare le stesse.”

Ora ci chiediamo, non è stato uno sciame sismico pericoloso per le cose e le persone quello dei giorni scorsi.
Ma se dovesse capitare una vera situazione d’emergenza a Frignano?
Come si muoverebbe la nostra risorsa emergenza e sicurezza ?

Un cittadino scrive:
Chiedo a voi di Frignano News  a voce alta se volete pubblicare questa lettera aperta.

A Frignano non esiste una protezione civile, non abbiamo abbastanza personale da poter coprire i servizi base, non abbiamo ambulanze, non abbiamo la più pallida idea di come fronteggiare uno sciame sismico che di sicuro non avvisa prima di venire e ancor meno oggi è possibile prevenirlo.

Da cittadino mi pongo delle semplici domande:

Nel caso ci fosse una seria emergenza io dovrei chiamare i soccorsi ed ecco cosa succederebbe:
Le uniche ambulanze di zona si troverebbero impegnate a soccorrere le persone nel loro territorio
Se chiamiamo i vigili del fuoco ci direbbero che sono impegnati in altri soccorsi
Se chiamiamo le forze dell’ordine sarebbero sicuramente impegnati ancor di più per la sicurezza pubblica
Per chi a dei figli a scuola sarebbe un vero incubo, dalle ultime vicende Le scuole medie ed elementari il primo intervento per mettere al sicuro i nostri figli, praticamente non esiste, non chiamano e non saprebbero ne cosa fare e ne come muoversi.
Insomma un vero CAOS GENERALE unito ad un fuggi fuggi di gente che creerebbe un disastro nel disastro.

SAREMO GLI ULTIMI AD ESSERE SOCCORSI ?

Noi siamo abituati a cavarcela con le nostre mani, ma se un sisma più forte colpisse veramente il sud, come fonti nazionali oggi hanno fatto circolare sul web che fine faremo ? come fronteggiamo questo drammatico evento ? non siamo preparati e al solo pensiero rabbrividisco.

Ci ritroveremo tutti in serio e grave pericolo di vita, faccio appello al Comune, alle forze dell’ordine e a tutti voi che leggerete questa lettera, per spingere sul fattore SICUREZZA PUBBLICA IN CASO DI CALAMITA’ NATURALE

Obblighiamo le scuole a provvedere nell’immediato ad effettuare le prove di evacuazione dei nostri Bambini e obblighiamo il responsabile a prendere provvedimenti immediati per attuare un servizio di protezione civile locale o simile.

Procuriamoci una Ambulanza, privata oppure statale che rimanga nel nostro paese a servizio dei cittadini, ma basta che Frignano non venga abbandonata a se stessa in caso di serio pericolo/catastrofe.

Grazie A. S.

Ringraziamo il nostro lettore A.S.
Frignano News si schiera a favore di questa drammatica lettera che segnala apertamente

LA TOTALE MANCANZA DI SICUREZZA GENERALE PER NOI E PER I NOSTRI FIGLI

  • ffrignano_terremoto

Comments are closed.